Lettori fissi

mercoledì 11 novembre 2009

ANGELI VENUTI DALL'EST...


Le badanti sono un fenomeno dovuto ad una continua evoluzione della società moderna, dove vi è un grosso incremento della popolazione anziana e quindi la necessità di una assistenza domiciliare e quotidiana agli anziani.

Da qui il flusso migratorio da paesi in prevalenza dell'Est Europeo, soprattutto da Ucraina, Moldavia e Romania...


Jane Evelyn Atwood è una della maggiori fotoreporter del mondo. Affascinata dalle persone e dall'idea di esclusione, riesce a penetrare in universi che la maggior parte di noi non conosce o preferisce ignorare.


Le sue storie sono esplorazioni in profondità che derivano dalla sua capacità di dedicare ad esse tutto il tempo e l'attenzione necessari, attraverso un coinvolgimento profondo, ma senza alcuna rinuncia all'oggettività.


Vi consiglio di guardare tutte le sue foto o di visitare il suo sito, nè vale veramente la pena...





17 commenti:

Nicoletta (Kiky) ha detto...

Sono foto bellissime che denotano grandi umanità e sensibilità. Grazie di averle proposte.
Ciao Ciao
Nicoletta

Aliza ha detto...

grazie del tuo post...Cinzia ti voglio raccontare un episodio. Tempo fa ho accompagnato Lyuba, la badante di mia suocera, all'ospedale a Portogruaro per una visita pre-operatoria. Deve essere operata di alluce valgo a tutti e due i piedi. Mentre mio marito stava con la madre, io sono andata a Jesolo a prenderla siamo arrivate a Portogruaro. Ho assistito alla visita perchè aveva paura di non capire tutto e poi al ritorno l'ho rassicurata che quando sarà operata non la lascerò sola, starò con lei come con una persona di famiglia insomma. Mi sembra ovvio. Lei era così commossa che mi ha portato al ristorante e ha voluto festeggiare e sdebitarsi allo stesso tempo. Tornando a casa in macchina mi ha detto che era felice che la vita con lei era stata buona perchè poteva curarsi, sua sorella in Ucraina ha lo stesso problema ai piedi quasi non cammina più e non ha i soldi per curarsi perchè lì la sanità è quasi tutta a pagamento. Poi si è messa a cantare canzoni tradizionali del suo paese, canzoni di soldati che partivano per la guerra, uccelli che migravano per terre lontane...un pò piangeva e un pò cantava e mi ripeteva sono felice non mi sento sola...
Mi ha molto intenerito, una donna di 61 anni una vita trascorsa a lavorare in un ufficio statale, con la caduta del comunismo ha perso il lavoro e per vivere con il marito pensionato andava ai mercati generali a vendere verdura.
Tiravano avanti, poi un brutto giorno il figlio ha fatto un incidente di macchina, la moglie è rimasta paralizzata, il figlio ha avuto bisogno di diversi interventi
così lei si è decisa a partire per l'Italia per aiutare la famiglia del figlio. Lyuba è una persona discreta, riservata e generosa nello stesso tempo, mia suocera stà benissimo con lei e noi ci riteniamo fortunati di averla "trovata". Orpettina, mi domando è possibile fare un commento così lungo?? ciao A

Anna ha detto...

Anch'io devo ringraziare una badante che si è presa cura della mia cara nonna.Non è affatto un lavoro facile se poi aggiungiamo che hanno alle spalle situazioni sempre travagliate ,in un paese straniero,lontane dai loro cari...non so come resistano,sono da ammirare.Grazie d'aver preso l'argomento.

"bear's house" ha detto...

Ciao cara!!

Per non cadere nel banale e nella retorica...basta RINGRAZIARTI...per il BELLISSIMO POST che ci hai regalato!

Una GRANDE sensibilità...che hai voluto elargirci!

Un bacio grande...! KISSISSIMI! NI

Apple ha detto...

Cara Cinzia,
queste donne sono veramente ECCEZIONALI...DUE NONNE DI MIO MARITO HANNO AVUTO LA FORTUNA DI ESSERE ACCUDITE DA DUE DONNE AMOREVOLI!!
Bacio e buona serata.

Buba ha detto...

conosco il valore di queste gran lavoratrici.... una badante ucraina ha avuto in cura mia suocera e ha sofferto tantissimo quando è passata a miglior vita

Angelo azzurro ha detto...

Ne conosco personalmente più di una. E devo dire che le ammiro per la forza che dimostrano di avere lontano dalle famiglie e dagli affetti.

stella ha detto...

Io ho avuto pessime esperienze con le badanti e non ci devo pensare...

francuzza ha detto...

io, come Stella, ho avuto brutte esperienze e in loro tutto questo "amore" non l'ho visto, non per mia suocera almeno...per altro si.... mi fermo, non vorrei diventare cinica...
ma credo fermamente nel detto non si può fare di tutt'erba un fascio, io ho solo avuto sfortuna. forse...

Orny ha detto...

Ciao Cinzia,
sei sempre dolce e attenta.
Sono passata da qui per farti un saluto, mandarti un bacione e dirti che stiamo tutti bene.

Orny

Countrygal ha detto...

Anche noi abbiamo il ns angelo custode che si chiama Nadija, e' con noi da 6 anni e si prende cura del mio papa'...per lui una figlia per me una sorella. Bellissime le foto!

Baci
Fulvia

laura ha detto...

cogliere l'attimo......!!!!!
un abbraccio laura
una grande sensibilita' di queste donne ,e una nota di merito al fotografo che appunto con questi meravigliosi scatti ci fa capire molte cose della realta' odierna
un abbraccio laura


ps nota di super merito per la torta della nonna eper il bellissimo cuore che hai fatto dalla mia folletta preferita

Miriam ha detto...

Ho visitato il sito che hai consigliato e sono rimasta letteralmente ipnotizzata per la sua tecnica e la sua bravura, i soggetti e i temi sono di una efficacia che arriva dritta al cuore come una fucilata! Amo la fotografia e ammiro chi ha la passione per quest'Arte, mi piace scattare fotografie e conservare le immagini che mi ricordano momenti piacevoli e particolari. Grazie per questo post, molto interessante, a presto, ti mando un grande abbraccio!

miky ha detto...

Vicino ai miei genitori c'è una signora dell'Est che noi chiamiamo Coca ed assiste una signora malata da anni; non ho mai conosciuta una persona così... lavora, lavora, lavora e non risparmia mai un sorriso. Quando la incontro penso davvero che gli angeli esistono.
Per fortuna che esistono.
Buon week
Miky

caterinette ha detto...

queste foto vanno diritte al cuore. Quella che in assoluto preferisco è quella del porte enfant davanti alle porte chiuse, lascia senza fiato. Purtroppo non posso esprimermi in lodi sperticate circa le badanti, a causa di numerose esperienze, tutte orribili, che ho personalmente vissuto.E' un fenomeno ciclico, le nostre nonne e le nostre mamme erano cosi', solo lo facevano senza alcun interesse. Poi il mondo è cambiato e prendersi cura dei propri cari e' diventato contribuire anche economicamente al menage familiare. E le donne, in generale, lo sanno bene. Quante di voi, non hanno sentito il proprio cuore spezzarsi per esperienze di vita e nonostante cio', avete il coraggio e la fiducia di metter al mondo una nuova vita? Nonostante la stanchezza, le difficoltà, trovate il tempo di preparare un dolce per i vostri cari, donar loro un sorriso, cucire una piccola meraviglia e dividere un caro pensiero con le altre, per esempio in un blog ? Le donne hanno questo modo cosi' semplice, di fare cose enormi. Quindi bravissime a tutte le donne!!!! Kate

ANNALIZARD ha detto...

Cara Cinzia,
i msg precedenti al mio raccontano le due facce della stessa medaglia...cosi' e' l'animo umano.
C'e' anche da dire che c'e' un inaridimento generale che imperversa un po' ovunque rispetto a quando si era piccole noi.(si, siamo coetanee!).
La tua torta sembra squisita ma sono allergica ai pinoli e alle nocciole, noci etc. etc.Senza si puo' fare lo stesso??
Un abbraccione,
Annalisa

Apple ha detto...

Cinziettina buon giorno..e' impossibile che con le manine de oro che ti ritrovi nn riesca a fare un pannellino!!baciotto e buon inizio settimana.

FEEDJIT Live Traffic Map