Lettori fissi

sabato 9 agosto 2008

IL CARRETTO...


...passava e quell'uomo, gridava..GELATI...
Vi ricordate questa vecchia canzone di Battisti " I Giardini di Marzo"? Vi ricordate quando da piccoli si aspettava il carretto dei gelati? La semplicità del quotidiano...
A volte mi chiedo come un foglietto, un disegno, una vecchia immagine, possano far tornare in mente una vecchia canzone...
Ricordo di tanti altri mestieri fatti con la bicicletta, alcuni scomparsi del tutto...l'arrotino, il garzone, il postino...ricordi di un tempo passato...

6 commenti:

Silva ha detto...

sono abbastanza vecchia per ricordare queste cose!!! avevamo 10 lire per il gelato e la domenica 20...per capire che era festa!!! arrivava il gelataio con il suo carretto e il nostro cortile impazziva di voci di bimbi che chiamavano i genitori per farsi buttare i soldi dalla finestra...sembrano secoli fa!!
un bacio
Silva

kiky ha detto...

Come sei nostalgica oggi! Sono questi ricordi che ci fanno sentire il tempo che passa, ma sono la nostra ricchezza.
Un abbraccio
Nicoletta

Anonimo ha detto...

da noi il carretto dei gelati passava nel pomeriggio, mentre al mattino, lo stesso signore passava con la granita e noi bambini pronti coi nostri bicchieri di vetro (non esistevano i bicchieri di plastica)lo aspettavamo e che felicità quando c'era al granita di cioccolata!

Anonimo ha detto...

il ricordo di prima è mio

Mariella

Le Creazioni di Sarah ha detto...

Io l'ho visto la prima volta in America, passava nel quartiere dove abitavano i miei zii e devo dire che era molto emozionante.... penso che alcune cose del passato si sia perse ed è un vero peccato.... mi sono riscoperta tanto tradizionalista!!!!!
bacioni

Mary ha detto...

Io non ho di questi ricordi , ne del mio paese ne quando ero in Svizzera... ne conservo altri ...
...è bello leggere i vostri ricodi :-)
ciao a tutte Mary

FEEDJIT Live Traffic Map